Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

Lingua e traduzione spagnola mod. 1

Oggetto:

Spanish Linguistics and Translation I

Oggetto:

Anno accademico 2014/2015

Codice dell'attività didattica
-
Docente
Guillermo José Carrascón Garrido (Titolare del corso)
Insegnamento integrato
Periodo didattico
Secondo semestre
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
L-LIN/07 - lingua e traduzione - lingua spagnola
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Scritto ed orale
Prerequisiti
Non è richiesta la conoscenza dello spagnolo.
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il primo modulo del corso intende fornire conoscenze basilari della grammatica della lingua spagnola (fonologia e morfologia) in una prospettiva storica ed evolutiva, con particolare attenzione ad aspetti della cultura testuale ispanica e alla contrastività linguistica e pragmatica tra l'italiano e lo spagnolo.

The first 6-cfu unit of the course will provide basic knowledge of the Spanish grammar (phonology and morphology) in a historical and evolutionary perspective, with an Italian-Spanish comparative approach both in the field of textual culture and linguistics.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Conoscenza della grammatica spagnola e competenze comunicative in spagnolo di livello B1. Conoscenza della grammatica storica e della storia della lingua spagnola attraverso i testi.

Knowledge of Spanish grammar and communicative skills at B1 level. Knowledge of grammatical evolution and history of spanish language through its texts.

Oggetto:

Programma

Il programma del I modulo del corso di Lingua e traduzione spagnola comprende i seguenti temi:
1. Nozioni di fonetica e di fonologia. Grafia e ortografia: leggere e scrivere in spagnolo.
1.1 L'alfabeto fonetico internazionale e i sis temi di trascrizione fonetica.

1.2 Il sistema fonetico e fonologico spagnolo e quello italiano

2. Lingue preromane e latino nella Penisola Iberica. Diffusione del latino, latino volgare e nascita dei primi vernacolari:castigliano, aragonese, catalano, galaicoportoghese. Il basco.
2.1 Evoluzione del sistema vocalico latino verso lo spagnolo.
2.2 Evoluzione del sistema consonantico latino verso lo spagnolo.
3. La struttura della frase e i suoi costituenti di frase. Analisi logica vs. analisi sintattica. Il sintagma nominale e i suoi componenti. Nomi, aggettivi, pronomi, determinanti. Genere e numero.
3.1 Perdita dei casi e sviluppo della morfosintassi romanza, sintesi vs . analisi, italiano vs. spagnolo.
3.2 Contatti e scambi culturali e linguistici tra Italia e Spagna.
4. Il sintagma verbale. Il sistema modo-temporale del verbo spagnolo. Coniugazione regolare e varietà diatopiche.
4.1 La coniugazione irregolare.
4.2 Evoluzione storica delle forme verbali.
5. I complementi del verbo. L'avverbio.
5.1 Particolarità del sintagma verbale spagnolo. Perifrasi verbali.
5.2 Particolarità del sintagma verbale spagnolo. Forme della passiva. Ser y estar
6. Nozioni di lessicologia. Formazione di parole e cambiamento semantico. Origini del lessico spagnolo. Italianismi in spagnolo.
6.1 Lo spagnolo dei Secoli d'Oro e l'esportazione dello s pagnolo. Varietà ispanoamericane dello spagnolo. Lo spagnolo moderno.
6.2. Il sintagma, la frase, la oración. Nuclei, specificatori e complementi.

The program of the firs t module of the cours e of Spanis h language and trans lation includes the following topics :
1. Phonetics and phonology. Handwriting and spelling: reading and writing in Spanish.
1.1 The International Phonetic Alphabet and phonetic transcription systems .
1.2 Spanish fonetic and phonological systems .
2. Pre-Roman languages and Latin in the Iberian Peninsula. Dissemination of Latin, Vulgar Latin and the birth of vernacular: Castilian, Aragonese, Catalan, Galician-portuguese. Bas que.
2.1 Evolution of the vowel system from Latin into Spanish.
2.2 Evolution of the consonant system from Latin into Spanish.
3. The noun phrase and its components. Nouns, adjectives, pronouns, determiners. Gender and number.
3.1 Loss of cases and development of Romance morphosyntax; synthes is vs . analys is (Italian vs . Spanish).
3.2 Linguistical and cultural contacts and exchanges between Italy and Spain.
4. The verb phrase. Morphological diatopic variation.
4.1 The mode and tense system of the Spanish verb.
4.2 Evolution of verb forms.
5. The complements of the verb. The adverb.
5.1 Peculiarities of the Spanish verb phrase. Verbal periphrasis.
5.2 Peculiarities of the Spanish verb phrase. The passive forms. Ser y estar.
6. Concepts of lexicology. Word formation and semantic change. Origins of the Spanish lexicon.
6.1 The Spanish Golden Age and the exportation of Spanish language. Varieties of Latin American Spanish. Modern Spanish.
6.2. Toward syntax: Sintagma, frase, sentence. Nuclei, determinants, complements.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

D. Capra e G. Carrascón, Fondamenti di fonologia e di morfologia dello spagnolo, Torino, Celid, 2004.
J.C. Barbero, F. Bermejo e F. San Vicente, Contrastiva. Grammatica della lingua spagnola, Bologna, Clueb, 2010.

Carrera Díaz, Grammatica spagnola, Roma-Bari, Laterza, ult. ed.

A. Jiménez, J. Fernández, Gramática aplicada del español, Torino, Petrini, ult. ed.
F. Liberatori e G.B. De Cesare, Nozioni di storia della lingua e di grammatica storica spagnola, Napoli, Libreria Sapere, 1986.
M. J. Torréns Álvarez, Evolución e historia de la lengua española, Madrid, Arco Libros , 2007.

Alfonso D'Agostino, Storia della lingua spagnola, Milano, LED, ult. ed.

R. Lapesa, Historia de la lengua española, Madrid, Gredos , (1981) 2008.
T. A. Lathrop e J. Gutiérrez Cuadrado, Curso de gramática his tórica del español, Barcelona, Ariel, (1984) 2003.

D. Capra e G. Carrascón, Fondamenti di fonologia e di morfologia dello spagnolo, Torino, Celid, 2004.
J.C. Barbero, F. Bermejo e F. San Vicente, Contrastiva. Grammatica della lingua spagnola, Bologna, Clueb, 2010.

Carrera Díaz, Grammatica spagnola, Roma-Bari, Laterza, ult. ed.

A. Jiménez, J. Fernández, Gramática aplicada del español, Torino, Petrini, ult. ed.
F. Liberatori e G.B. De Cesare, Nozioni di storia della lingua e di grammatica storica spagnola, Napoli, Libreria Sapere, 1986.
M. J. Torréns Álvarez, Evolución e historia de la lengua española, Madrid, Arco Libros , 2007.

Alfonso D'Agostino, Storia della lingua spagnola, Milano, LED, ult. ed.

R. Lapesa, Historia de la lengua española, Madrid, Gredos , (1981) 2008.
T. A. Lathrop e J. Gutiérrez Cuadrado, Curso de gramática his tórica del español, Barcelona, Ariel, (1984) 2003.



Oggetto:

Note

Non sono richieste conoscenze pregresse di spagnolo per l'iscrizione al corso. Dovuto all'organizzazione del programma, comunque, gli studenti senza conoscenze pregresse di spagnolo che inseriranno un solo modulo dovranno scegliere il primo.
Per accedere alla prova orale finale, gli studenti del Corso di Laurea in Culture e Letterature del Mondo Moderno dovranno superare una prova scritta propedeutica su contenuti grammaticali di livello intermedio, B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue, pari al livello idealmente raggiunto da chi, non avendo conoscenze pregresse, frequentasse due annualità di esercitazioni linguistiche (lettorato). Gli studenti di altri corsi di laurea dovranno dimostrare nella prova scritta propedeutica (esame di lettorato) un livello pari all'A2 del QCER quando non diversamente indicato dai loro CCL o dai loro piani carriera.
Le lezioni di lettorato, organizzate e impartite dal Prof. Fernández su base annuale, sono predisposte per aiutare alla preparazione della prova scritta propedeutica (esame di lettorato). La frequenza del lettorato non è obbligatoria ma sì vivamente consigliata. Nonostante il corso sia impartito nel secondo semestre dell'a.a. 2014/2015, le lezioni di lettorato di spagnolo cominceranno già nel primo semestre, ad ottobre. Si consiglia vivamente di seguire con attenzione gli avvisi in proposito inseriti sul sito internet del corso, del Corso di laurea e della Scuola di Scienze Umanistiche, nonché sulla bacheca sita al V piano di fronte allo studio dei docenti. Altre informazioni tempestivamente aggiornate sul lettorato di spagnolo si potranno trovare nel sito lectorado.altervista.org.

No prior knowledge of Spanish is required for enrollment, but students with no Spanish knowledge who will course for only 6 cfu shall take the first modulo.
To access the final oral exam, students of the Corso di Laurea in Culture e Letterature del Mondo Moderno will have to pass a written test on grammar (esame di lettorato), level B1 of the Common European Framework of Reference for language skills, ideally equal to the level reached by those who, having no previous knowledge, attend two annual courses of language practices (lettorato). Students in other degree programs must demonstrate in the preliminary written test a level equal to A2 of the CEFR whenever not otherwise indicated by their CCL or their career plans .
Practical "lettorato" lessons will be coordinated by Prof. Fernández on an annual basis. This practical course is aimed to help the students in preparing the written grammatical examination which must be taken, as indicated, before the oral one. Attendance to the lettorato lessons is not mandatory, but it is strongly recommended. Although the course of Spanish linguistics will be programmed in the second semester, the lettorato lessons, because of its annual development, will start at the first semester (indicatively, october). It is suggested to keep regular track of Announcements published on the Internet site of the course, the Corso di Laurea in Culture e letterature del Mondo moderno, and the School of Humanities. More information on the Spanish lettorato activities is to be found at lectorado.altervista.org.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 19/04/2016 15:07

Location: https://culture.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!